ACCORDO FRA PASTORI PER FORMAGGI

DI ALTA QUALITA

4 ottobre ’01. C’è stata una fusione tra il gruppo pastori Sarcidano di Nuragus e la Cooperativa Unione pastori di Nurri per produrre dei prodotti biologici di alta qualità. Come si sa Nuragus, assieme a Barumini, è considerata la capitale della pecora sarda selezionata. L’accordo prevede l’allestimento di un moderno laboratorio di genetica; l’obiettivo è quello di allevare capi ovini in grado di produrre autentici pozzi di latte. Nei locali del caseificio si attiverà un nuovo impianto di confezionamento di prodotti lattiero-caseari, sia tradizionali che biologici, e non si esclude che venga anche realizzato un punto vendita.

 

TORNEO DI TENNISTAVOLO

3 settembre ’01. La squadra femminile di tennistavolo di Nuragus, dopo la storica promozione in A2, ha presentato la nuova rosa che parteciperà al prestigioso torneo nazionale che avrà inizio il prossimo 23 settembre. È stata ingaggiata la cinese Wang Yun, in sostituzione alla sua connazionale Ma Ja. Una nuova è invece la russa Margarita Demenko. Alla presentazione della squadra era presente un folto pubblico che segue con soddisfazione le imprese della squadra. Molto soddisfatto anche il tecnico Elio Corongiu che si aspetta che quest’anno i sostenitori non siano solo nuraghesi, ma che provengano da tutto il Sarcidano

 

APPROVATI I PIANI INTEGRATI D’AREA

25 agosto ’01. I tredici sindaci che fanno parte del consorzio turistico "Sa perda ‘e iddocca", di cui fa anche parte Nuragus, hanno approvato il Piano integrato d’area (PIA). L’assessore regionale alla programmazione, Pietro Pittalis, ha assicurato che erogherà i finanziamenti al più presto, appena ci sarà l’assenso delle tre province interessate. Molto soddisfatto si è detto il presidente del consorzio turistico Paolo Pisu, sindaco di Laconi: "Si tratta di un opportunità molto importante per lo sviluppo e l’occupazione in questi territori interni della Sardegna. Il "PIA" è di 75 miliardi, 2/3 finanzierà progetti privati e 1/3 sarà utilizzato per la realizzazione di infrastrutture pubbliche. Le aziende coinvolte sono 38 e creeranno 165 posti di lavoro"

 

UNA GIORNATA DEDICATA ALL’ARTE

6 giugno 01. Grande presenza di pubblico alla "Giornata dell’arte e della creatività", organizzata dalle scuole di Nuragus, nella quale sono stati esposti i lavori eseguiti dagli alunni durante l’anno scolastico. La mostra si è tenuta nelle aule della scuola elementare e alle ore 10,30 è stato presentato il saggio finale del laboratorio di musica.

 

IL FUTURO DI NURAGUS: ALLEVAMENTO E TURISMO

14 maggio ’01. Per lo sviluppo dell’allevamento si pensa a una struttura consortile che coinvolga anche gli allevatori di altri paesi. Il sindaco Chicco Todde spiega: "Gli allevatori di Nuragus unitamente a quelli di Barumini hanno assunto nel tempo un ruolo di primo piano: manca tuttavia un marchio Doc che aiuti a consolidare questa forza." Il Comune si è già dotato di un preciso piano degli insediamenti produttivi, dove si spera possano essere promosse interessanti iniziative per i giovani imprenditori. Un altro programma riguarda la riapertura del caseificio pubblico che questa volta potrebbe essere destinato alla produzione di formaggio biologico. La seconda via di sviluppo è il turismo: Nuragus è un territorio pieno di ricchezze archeologiche, come il pozzo sacro nuragico di Coni, le vestigia dell’antica provincia romana di Valenza e il nuraghe Millanu, particolarissimo in quanto non è fortezza ma villaggio abitato.

 

PRESENTATO IL "PIA" DI "SA PERDA ‘E IDDOCCA"

22 aprile ’01. È stato presentato ieri a Barumini, alle 17,30, il Piano Integrato d’area (Pia) del Consorzio Sa Perda ‘e Iddocca che, per un valore complessivo di 90 miliardi, coinvolge dodici paesi di tre province (Cagliari, Nuoro e Oristano): Nuragus, Allai, Asuni, Atzara, Barumini, Fordongianus, Laconi, Meana Sardo, Ortueri, Ruinas, Samugheo e Villanovatulo. Il Pia presentato é incentrato sullo sviluppo turistico dei territori interessati, con ben quaranta aziende che hanno presentato i loro progetti imprenditoriali sul turismo, sulla cultura e sulle iniziative nel campo agroalimentare, oltre a 35 progetti redatti dai comuni. Le proposte di Nuragus riguardano la rinascita della frazione di Lixius, il completamento del Parco dell’Asino Sardo e la sistemazione del centro storico. Di speciale interesse il progetto Lixius (800 milioni di lire) per rendere accessibile e fruibile la borgata ex Ersat col recupero delle parti più degradate e un miglioramento della viabilità. Chicco Todde, sindaco di Nuragus, spiega: "La posizione di Lixius rende agevole realizzare un centro di accoglienza e ristoro per il sempre crescente flusso turistico verso la Giara".

 

A 92 ANNI UN NONNINO DI NURAGUS SCRIVE NEL COMPUTER POESIE IN LIMBA

7 aprile ’01. Il suo nome è Antonio Corongiu, di Nuragus, ha 92 anni e dall’anno scorso è diventato uno esperto nell’uso del computer per potere scrivere meglio oltre cento poesie in limba sarda. Il nonnino informatico si riferisce al computer come "uno strumento di lavoro bellissimo che mi ha affascinato subito". Corongiu ha cominciato, dalle prime nozioni, con la sua nipote Daniela. "La vedevo al lavoro col Pc e da allora seguivo ogni suo movimento, spiandone i segreti. Lei è stata dolcissima, ha visto il mio interesse crescere e così mi dava i ‘compiti a casa’: come usare il metodo di scrittura word, come preparare le cartelle per archiviare la poesie, come usare il mouse, che io definisco come una freccia volubile. Peccato che ogni tanto s’incanti."

 

A NURAGUS, STELLE DEL TENNISTAVOLO

5 aprile ’01. Nuragus ha dimostrato essere una vera scuola di stelle del tennistavolo, e non soltanto isolano. La "Tennistavolo Sarcidano" nasce 16 anni fà quando un gruppo di 15 ragazzi, guidati da Elio Corongiu, iniziano ad acquisire i primi "trucchi" del magico ping pong. Nel 1990 si comincia a fare sul serio: Enrico Faedda e Manlio Meleddu ottengono i primi risultati importanti. Dopo anni di lavoro, arrivano importanti vittorie fino al successo nel campionato italiano di Giampiero Melis, l’idolo del pubblico di casa e quarto nelle classifiche nazionali, in prestito a la Marcozzi di Cagliari. Poi la trionfale passerella delle pongiste in gonnella che possono vantarsi di tre promozioni consecutive e che hanno proiettato il nome di Nuragus nelle alte sfere del tennistavolo nazionale. Un’altra stella: Mauro Locci, quindicenne, che gioca nell’Elidar, l’anno prossimo in B1, dove avrà modo di scaldare il braccio in vista dell’esordio della squadra in A1.

 

ESPERTI DELL’APA VISITANO GLI OVILI

18 marzo ’01. Ieri hanno visitato gli ovili di Nuragus gli esperti dell' Associazione provinciale allevatori (Apa) per la valutazione morfologica degli arieti di razza sarda iscritti al libro genealogico. Un passo importante per il futuro dell’allevamento ovino di Nuragus.

 

SOLIDARIETÀ CON IL POPOLO CURDO

5 febbraio, 01. Il libero comitato Sarcidano-Kurdistan di Nuragus, in base a un progetto di solidarietà verso la popolazione curda della Turchia, ha organizzato una manifestazione pubblica con lo scopo, tra gli altri, di raccogliere fondi da destinare ai parenti dei detenuti nelle carcere turche. L’incontro si è svolto ieri domenica 4 febbraio, alle ore 15, nel Centro sociale di Isili.

 

22 MILIARDI PER LA ECONOMIA AGRICOLA DEL SARCIDANO E BARBAGIA DI SEULO

4 febbraio, 01. Una vera pioggia di miliardi sta per arrivare a 15 comuni che fanno parte del Obiettivo 1 dei patti territoriali tematici chiamati Sarcidano Verde. Fra i comuni del Obiettivo 1 c'è Nuragus. Il soggetto promotore è la Comunitá montana del Sarcidano-Barbagia, che si è avvalsa della collaborazione della società consortile Centro Servizi Sardegna Europa. La pratica, iniziata nel marzo 2000, è stata istruita dal Credito Italiano ad aprile e successivamente siglata dai sindaci del 15 comuni in un protocollo d’intesa con gli assessori al Lavoro ed al Turismo. Il presidente della Comunità montana, Paolo Addis, ha detto: "È il primo concreto risultato positivo per il Sarcidano, in termini di creazione di nuovi posti di lavoro, della politica di programmazione negoziata; tanto più che il patto può essere ulteriormente ‘allargato’ fino a una spendita massima di 70 miliardi". Il patto prevede, in tutto il territorio dell’Obiettivo 1, 9 iniziative nel settore agricolo, 5 nell’agro-industrie, 5 nell’agro-turismo, 6 nella zootecnia, e 3 iniziative "varie".

 

AREA INDUSTRIALE

2 febbraio, 01. L’Amministrazione comunale si è proposta di ultimare le opere di urbanizzazione e le infrastrutture al servizio delle aziende dell’area industriale. Con questo obiettivo, ha inserito nel Piano Integrato d’Area (Pia) del Consorzio "Sa Perda 'e Iddoca", una richiesta di finanziamento per 500 milioni di lire.

 

NURAGUS: L’UNIVERSITÀ DELLA PECORA SARDA

 

24 gennaio 01. Quando in Sardegna si parla d’allevamento di pecore bisogna far sempre riferimento a Nuragus. Ormai da oltre settanta anni, a Nuragus si alleva un bestiame bovino di prima classe mondiale (world class) e gli ovili sono veri piccoli moderni laboratori di genetica. La storia e molto antica: nel 1770 il Gemelli dà notizia di un grande allevamento di montoni a Nuragus e Barumini. Pero, la vera nascita dell’università della pecora sarda risale al 1927 ed ha un padre putativo: il professor Felicino Medda, docente universitario e poi funzionario del Ministero dell’Agricoltura, che dava la seguente ricetta: "un durissimo lavoro di ricerca ed un controllo dell’albero genealogico del bestiame". A Nuragus, una buona pecora selezionata produce almeno due litri di latte al giorno, un vero e proprio record. La massima laurea arriva nel 1990, quando Luciano Faedda, allevatore di Nuragus, durante un concorso internazionale per ovini svoltosi a Parigi vide premiata una sua pecora per la migliore produzione lattifera in tutta Europa. L’allevatore Salvatore Castangia spiega: "Il nostro successo sta nell'aver proseguito nella selezione controllata degli ovini. Noi abbiamo sempre seguito i metodi usati dai nostri padri."

 

PROGETTO PER VALORIZZARE LIXIUS

6 gennaio ’01. La borgata di Lixius, un tempo proprietà dell’Ersat, fa parte di un progetto integrato per la sua valorizzazione. Il progetto, di 800 milioni di lire, è stato inserito dall’Amministrazione comunale nel Piano Integrato d’Area (Pia) presentato dal Consorzio Sa Perda 'e Iddoca di Laconi. L’idea è quella di rendere accessibile e fruibile al turista la borgata, col recupero delle parte più degradate e un miglioramento della viabilità. Chicco Todde, sindaco di Nuragus, ha detto: "La posizione di Lixius, posta ai limiti della Giara rende agevole realizzare un centro di accoglienza e ristoro per il sempre crescente flusso turistico, attirato dalle bellezze naturalistiche e faunistiche dell’Altopiano". Infatti, Lixius si trova all’estrema periferia di Nuragus, lungo la strada provinciale che collega il paese con Genoni e inmete alle Barbagie. Con poche decine di abitanti, è un posto incantevole, confinante con le Giare di Gesturi e Tuili. Il progetto Lixius fa parte di un più ampio programma di valorizzazione delle risorse archeologiche e ambientali di Nuragus: dalle rovine della provincia romana di Valenza ai numerosi nuraghi, fino al bellissimo pozzo sacro di Coni.

 

MARATHONA TELETHON 2000

18 dicembre ’00. Per il terzo anno si è tenuta a Nuragus una grande manifestazione in occasione di Telethon, per la raccolta di soldi che andranno a favore della ricerca di alcune delle più diffuse malattie. L’evento è stato diviso in due giornate: la prima il 9 dicembre, la seconda il 16 dicembre. Nelle due giornate, ottimo il successo di pubblico e la raccolta di fondi. Il 16, l’evento più atteso è stato il concerto degli artisti "Cordas et Cannas", considerati oggi come gli esponenti della massima espressione di musica etnica sarda, che stà ottenendo prestigiosi riconoscimenti anche all’estero. Lo spettacolo, iniziato alle 22, è stato presentato da Giuliano Marongiu. Durante l’arco di tutta la giornata è stato possibile acquistare prodotti tipici sardi negli stand degli artigiani e nell’esposizione di pane, vino e formaggi.

 







Se sei residente a Nuragus o emigrato nuraghese, SARDIMONDO ti offre l'opportunità di pubblicare sul nostro sito Internet, senza costo, le notizie personali e familiari che vuoi condividere con amici, parenti e conoscenti in tutto il mondo, come nascite, battesimi, nozze, anniversari, saluti, auguri, lutti... Fateci pervenire i vostri messaggi (anche con una fotografia!) a:

SARDIMONDO
Sintel snc
Corso Garibaldi, 17, 08034 LACONI (NU)
Fax: 0782-869026
E-mail: sintel@tiscalinet.it