NASCE A NUORO IL QUARTO POLO

SCIENTIFICO-TECNOLOGICO DELLA SARDEGNA


È stato ufficializzato un accordo tra Cnr, Regione, Comune di Nuoro, Provincia, Consorzio 21 e Ailun per la creazione, all’interno del progetto Polaris, del quarto parco scientifico e tecnologico della Sardegna. Si tratta di una nuova linea di sviluppo del territorio che passa attraverso la formazione, la ricerca e la promozione di aziende che puntino sull’innovazione.

Nuoro diventa quindi la quarta sede della rete regionale di infrastrutture finalizzate allo sviluppo di piccole e medie imprese indirizzate alla ricerca e la tecnologia. Le altre sede della rete sono Cagliari-Pula, Sassari-Alghero e Oristano.

Il polo scientifico-tecnologico di Nuoro offrirà un appoggio completo e di alto livello per quelle che possono essere le imprese del futuro, anche molto prossimo, con diversi programmi come la creazione di attività di supporto, tutoraggio, nuove metodologie di lavoro, ricerca, banche dati e informazioni.

Guido Capelloni, presidente del Consorzio 21, ha spiegato: "È la realizzazione concreta di una rete che coinvolge tutto il territorio, nata grazie all’appoggio delle amministrazioni. Il territorio è al centro del progetto. Infatti, verranno privilegiate tutte le sue principali risorse."

Il nuovo polo scientifico-tecnologico è stato descritto come una risposta nuova e concreta alle esigenze di crescita economica e occupazionale della provincia di Nuoro, attraverso la creazione di servizi alle imprese e un alto livello di preparazione e di competenze.


Indietro